merci infiammabili

Il trasporto delle merci pericolose è soggetto a specifiche normative internazionali che impongono particolari requisiti di operatività:

• l’Accordo ADR regola il trasporto stradale di merci pericolose – scopri maggiori informazioni;
• il Codice IMDG regola il trasporto marittimo di merci pericolose – scopri maggiori informazioni;
• il Codice DGR IATA regola il trasporto aereo di merci pericolose – scopri maggiori informazioni;
• il RID regola il trasporto ferroviario di merci pericolose – scopri maggiori informazioni.

Tutti gli operatori coinvolti in una spedizione di merci pericolose devono soddisfare requisiti obbligatori per la corretta gestione delle attività tra cui la scelta dell’imballaggio appropriato, l’etichettatura, la redazione dei documenti di trasporto (DDT, Multimodal Dangerous Goods Form, Shipper Declaration) e il controllo del mezzo di trasporto.

Ogni soggetto coinvolto nel trasferimento di merci pericolose (mittente, caricatore, trasportatore, destinatario) ha i suoi precisi doveri. Ad esempio il mittente deve provvedere alla classificazione delle merci, alla scelta degli imballaggi appropriati in relazione alle caratteristiche di pericolosità delle merci e a fornire al trasportatore i documenti necessari per poter effettuare il trasporto in sicurezza.

La consulenza dell’operatore logistico specializzato può dimostrarsi molto utile al fine di evitare errori, eventuali disagi e funzioni.

merci pericolose

I codici delle merci pericolose

I codici delle merci pericolose sono formati da 1 a 3 cifre che indicano il principale, il secondario e l’eventuale terziario tipo di pericolosità del materiale. Il codice è completato da altre quattro cifre che ne indicano il tipo specifico di materiale, definito come numero ONU, al quale corrisponde la merce trasportata univocamente in tutto il mondo.

Di seguito la tabella dei pericoli primari:

CIFRA COME 1° CIFRA COME 2° E 3° CIFRA
0 Senza specificazione
1 Esplosione
2 Gas Emanazione di gas
3 Liquido infiammabile Infiammabile
4 Solido infiammabile
5 Comburente Proprietà comburenti
6 Tossico Tossicità
7 Radioattivo
8 Corrosivo Corrosività
9 Pericolo di reazione violenta spontanea Pericolo di reazione violenta risultante dalla decomposizione spontanea o della polimerizzazione.
etichette merci pericolose

Le etichette di pericolo

Le etichette sono la rappresentazione grafica della pericolosità del materiale. A una stessa merce possono essere associate più etichette di pericolo.

Per maggiori informazioni o se devi organizzare un trasporto di merci pericolose

CONTATTACI

trasporto merci pericolose stradaTrasporto su strada delle merci pericolose (ADR)

Il trasporto di merci pericolose è soggetto a regole e norme molto stringenti, in particolar modo per quanto riguarda il trasporto delle merci su strada.
Il termine “merce pericolosa” delinea un tipo di sostanza che, nell’eventualità di dispersione o erronea manipolazione, potrebbe risultare dannosa per le persone e l’ambiente stesso.

In Europa, il trasporto di merci pericolose è regolato dall’ADR (Agreement for transport of Dangerous goods by Road), ossia l’accordo Europeo relativo al trasporto internazionale di merci pericolose su strada in ambito nazionale e internazionale.

Trasporto merci pericolose su strada, le specializzazioni e le abilitazioni si dividono in quattro categorie:

  • Certificato base: abilita al trasporto in colli di merci pericolose di tutte le classi (tranne radioattivi ed esplosivi, conseguibili con abilitazioni a parte);
  • Specializzazione cisterne: abilita al trasporto in cisterna di merci pericolose di tutte le classi tranne radioattivi ed esplosivi (che non si possono comunque trasportare in cisterna);
  • Specializzazione esplosivi: abilita al trasporto in colli delle merci pericolose della classe 1 (esplosivi);
  • Specializzazione radioattivi: abilita al trasporto di merci pericolose della classe 7 (radioattivi).

Per maggiori informazioni o se devi organizzare un trasporto di merci pericolose

CONTATTACI
trasporto merci pericolose mare

Trasporto Merci Pericolose via mare IMDG code

Da più di cinquant’anni, il codice in vigore a livello internazionale è l’IMDG Code, redatto dall’IMO (International Maritime Organization).

L’IMDG Code – la cui sigla sta per International Maritime Dangerous Goods – è la normativa internazionale che funge da riferimento per il trasporto in mare di merci pericolose: questo avviene fornendo un set di regole in modo uniforme per tutti i paesi aderenti all’organizzazione.
A livello nazionale, nella fattispecie in Italia, il punto di riferimento è indicato dal Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, il quale nell’ambito del trasporto di merci pericolose delega la sua autorità alla Capitaneria di Porto.

Il funzionamento del Codice IMDG
Il Codice IMDG fornisce le regole necessarie al trasporto in sicurezza delle merci pericolose in mare, come ad esempio quelle relative all’imballaggio, ai criteri di pericolosità, alle condizioni di trasporto, alla segnalazione dei colli/unità di trasporto, alla documentazione necessaria (come la Multimodal Dangerous Goods Form), ai veicoli preposti al trasporto, ecc.
Secondo il Codice, che viene aggiornato con cadenza biennale, le merci pericolose sono distinte sulla base di classi e sottoclassi differenti a seconda delle sostanze che le compongono. Come già specificato sopra, in ciascuna classe possono essere trovati la tipologia d’imballaggio, ONU/UN Number, le raccomandazioni e la prassi operativa.

Le Classi di Merci Pericolose del Codice IMDG
Classe 1: Esplosivi
Classe 2: Gas
Classe 3: Liquidi infiammabili
Classe 4: Solidi infiammabili
Classe 5: Materie comburenti e Perossidi organici
Classe 6: Materie Tossiche e Infettanti
Classe 7: Materiali Radioattivi
Classe 8: Materie Corrosive
Classe 9: Materie e oggetti pericolosi diversi
Classe 10: Inquinanti marini

La documentazione richiesta dal Codice IMDG
Lo speditore dovrà innanzitutto fornire i dati relativi alla merce, perciò la classe, la tipologia d’imballaggio e il numero ONU; questi dati saranno in particolare modo utili allo spedizioniere al fine di valutare il rischio e la fattibilità delle operazioni.
I documenti che dovranno essere forniti successivamente sono:

• Safety Data Sheet (Scheda di Sicurezza del Prodotto): documento legale redatto dalla ditta produttrice della merce, nel quale vengono elencati i rischi per la salute causati da un errato manipolazione del prodotto, i dettagli del produttore e le istruzioni per il trasporto;

• Multimodal for Dangerous Goods (Scheda Multimodal): documento specifico al trasporto via mare di merci pericolose, destinato ai porti esteri e nazionali, nel quale vengono fornite le informazioni sul prodotto e sul produttore, sulla tipologia di trasporto, sui mezzi utilizzati, nonché sul tragitto compiuto.

La decisione finale sul trasporto di merci pericolose spetta alla compagnia di navigazione: sarà necessario perciò affidarsi a esperti del settore che possano valutare attentamente la tipologia, la pericolosità e la compatibilità delle merci trattate, al fine di garantire un risultato professionale a prescindere dal grado di pericolosità dei prodotti trasportati.

Per maggiori informazioni o se devi organizzare un trasporto di merci pericolose

CONTATTACI